_____www.gigipeis.blogspot.com______

_____www.gigipeis.blogspot.com______

domenica 15 marzo 2009

Petra-Giordania

12-15 Marzo
Il vento soffia forte a Dahab, cosi' decido di partire per la Giordania. In reception mi dicono che da li parte un minibus per Nuweiba alle 10. In viaggio con me c'e` una ragazza di Hong Kong. L'autista e` un beduino di Taba. Dopo poco piu' di un ora arriviamo e ci lascia di fronte alla biglietteria del porto dove facciamo i biglietti per Aqaba, in Giordania, qui incontriamo altri viaggiatori fai da te di diverse nazionalita'. Comprati i biglietti andiamo tutti insieme a mangiare in un locale poco distante poi andiamo al porto a timbrare il passaporto ed ad aspettare. il traghetto doveva partire alle 3 ma parte alle 5. Sul traghetto ci prendono i passaporti che poi ci restituiscono a terra, al terminal dei passeggeri-immigrazione. La traversata doveva durare un'ora invece ce ne vogliono due. Una volta a terra alcuni ragazzi ci lasciano, anche la ragazza di Hong Kong, con mio rammarico, visto che era diventata la mia interlocutrice preferita, lei ha intenzione di passare qualche giorno a Aqaba. Rimaniamo in sette e contrattiamo un minibus per 5 dinari a testa che ci porta al villaggio di Wadi Mosa, direttamente davanti ad un ostello che qualcuno conosce. Dopo circa 2 ore arriviamo, i ragazzi contrattano anche il prezzo dell'ostello ed arrivano al prezzo di 5 dinari la prima notte e le successive a 3 dinari in un dormitorio. La strada da Aqaba e' scorrevole e ben asfaltata. Wadi Mosa e' abbastanza grande, abbarbicato su e giu' per le colline, e' gia' notte e le luci delle case e delle strade rendono bene l'idea.
Alle 8 parte un pick-up che porta gli ospiti dell'ostello gratuitamente a Petra. Compro il biglietto per 2 giorni. Petra e' considerata una delle nuove 7 meraviglie del mondo. Fondata dai nabatei su una rotta commerciale tra Cina, India e le sponde del mediterraneo. I nabatei erano una tribu' araba preromana che arrivarono in quello che e' oggi il sud della Giordania piu' di 2200 anni fa! S stanziarono e furono esposti alle influenze delle principali culture straniere. Diventarono i padroni delle rotte commerciali della regione. Nel 106 l'impero romano li conquisto', ma Petra e la civilta' nabatea continuarono a prosperare per lungo tempo, fino a che' le rotte commerciali si spostarono e comincio' il declino, gradualmente venne abbandonata, trasformandosi in rovine. E' una citta' scavata nella roccia, con bellissime facciate di templi e tombe, ed e' incastonata in uno spettacolare paesaggio desertico.
Le cose piu' interessanti sono, il siq, il tesoro e il monastero. I siq e' simile ad un canion, ma e' una spaccatura della roccia prodotta dalle forze tettoniche. Il tesoro e' un tempio con una superba facciata ellenistica, immagine da cartolina di Petra, ed e' qui che e' stata girata la fine del film "Indiana Jones e l'ultima crociata" e dove, secondo il film, vi e' nascosto il Sacro Graal.
Il monastero e' un altro stupendo monumento, simile al tesoro nella struttura e altrettanto suggestivo, per raggiungerlo si deve percorrere una gradinata-salita per piu' di un ora.
La citta' e' molto vasta, ci sono tante rovine e facciate scolpite, tante tombe, buchi nelle pareti delle rocce e spesso lo sguardo viene rapito dal paesaggio. Cammino e faccio foto per tutto il giorno. Alle 5 vado fuori a prendere il Pick-up gratuito che mi riporta in ostello, in centro al villaggio, e con due ragazzi vado a mangiare in un ristorantino buono ed economico.
Rientrato in ostello finalmente c'e' l'acqua calda e ne aprofitto per una bella doccia. La sera con altri tre ragazzi andiamo a cercare un bar e fare un giro per Wadi Mosa. Prima di andare a letto saluto gli altri ragazzi che vanno via, io rimango un alto giorno.
Alle 6,30 sono gia' dentro Petra, sono andato a piedi, circa 20 minuti di cammino. Appena arrivo ci sono pochissime persone ed il sito a volte sembra deserto , il cielo e' coperto ed il posto acquista un non so che' di magico. Oltre a fare foto e riprendere i monumenti senza le teste dei turisti che compaiono qua e la', percorro dei sentieri che il giorno prima ho trascurato, ed uno in particolare mi riserva belle sorprese, con nuovi monumenti e paesaggi mozzafiato.
La sera in ostello trasmettono il film di Indiana Jones e rivedere in televisione Petra e' emozionante, continuo a pensare, io sono stato la'. Anche il giorno dopo sveglia presto e con una combinazione taxi autobus raggiungo il porto di Aqaba, traversata in traghetto fino a Nuweiba, formalita' burocratiche, e con un minibus sono nuovamente a Dahab, ma il vento continua a soffiare forte.

gigipeis

free counters